Strumenti SEO, la maggior parte sono inutili

Oggi ti spiego perché ritengo che gli Strumenti SEO siano inutili. Oggi chi si cimenta nella creazione di un sito web crede che per migliorare (o addirittura posizionare) il suo sito in cima alle ricerche dei browser sia indispensabile utilizzare gli strumenti analisi seo, pare non si possa farne a meno ma non è cosi.

Ho deciso di fare questa guida in quanto io stesso all’inizio investivo ingenti somme in piani mensili di analisi SEO ed è sbagliato, se vuoi investire per il tuo sito web, fallo pagando un Hosting WordPress gestito decente.

Infatti, se quest’ultimo non sarà ottimo, avrai problemi ben più grossi della SEO del tuo sito.

strumenti SEO

Strumenti SEO

Come ti accennavo prima non devi focalizzarti e forzare la SEO del tuo sito web utilizzando questi strumenti che, ogni giorno, ci vengono proposti in forma di abbonamento mensile e che si integrano ai nostri siti web.

L’ottimizzazione SEO è fondamentale ma non devi preoccupartene troppo, i motori di ricerca al giorno d’oggi sono in grado di rilevare e proporre contenuti di qualità da proporre ai lettori che ricercano un determinato argomento.

Come funzionano i migliori strumenti seo

Tutti questi strumenti ti propongono di analizzare i contenuti del tuo sito web e ti indicano dove, secondo loro, potresti migliorare la SEO. Ti suggeriranno di:

  • Creare titoli ottimizzati, ovvero di una certa lunghezza
  • Inserire chiavi di ricerca -e le loro correlate- nella home page
  • Analizzare i competitor.

Insomma usa serie di analisi che puoi leggere per poi apportare i loro suggerimenti nel tuo sito, ma questo vedrai che non porterà a nulla anzi a volte peggiorerà lo stato di posizionamento del tuo sito web.

Non focalizzarti troppo sulle parole chiave SEO

Utilizzando questi strumenti puoi ricercare le parole chiave (o le sue correlate) da inserire nel tuo articolo ma, a mio avviso, questo aspetto molte volte è troppo predominante nella creazione dell’articolo.

È giusto ricercare la parola chiave ma non bisogna forzarne l’intento, per farti un esempio: se vuoi scrivere un articolo sulla SEO ovviamente inserirai la keyword nel titolo del tuo post, ma le parole correlate -se scriverai in maniera corretta e fluida- verranno inserite nel testo senza la necessità di forzarne l’inserimento.

Ricorda che i motori di ricerca capiscono dov’è stata inserita una forzatura e penalizzeranno quel contenuto.

Webinar SEO sono inutili

Le aziende che ti propongono degli strumenti analisi SEO, sono soliti fare Webinar dove invitano persone a seguire le loro lezioni online dove si approfondisce l’ottimizzazione SEO di un sito. Anche li vengono dette delle castronerie proprio per cercare di attirare clientela pagante facendogli credere che loro la SEO l’hanno compresa e che se seguirai i loro consigli (ovviamente a pagamento) prima o poi il tuo sito sarà primo sui motori di ricerca.

Ci sono aziende che pagano 100-200 euro al mese utilizzando questi strumenti SEO ed il loro risultato rimane sempre lo tesso.

Consiglio strumenti SEO

Smettila di usare questi tool per la SEO, quello di cui hai bisogno è una sitemap e un sito web ben strutturato. Ovvero una home page fluida, semplice da utilizzare ed un sito veloce.

Lo avrai già letto molte volte ma te lo ribadisco: se vuoi avere successo focalizza i tuoi sforzi nella creazione di contenuti che rispondano esattamente alla richiesta dei tuoi lettori e vedrai che il tuo sito verrà premiato anche per quel che riguarda il posizionamento in quanto le persone istaureranno un rapporto di fiducia con il tuo sito ed inizieranno a commentare, condividerlo, ecc. ed il tuo sito aumenterà di popolarità.

Analisi SEO inappropriate

Ho analizzato centinaia di siti nelle prime posizioni con questi strumenti per ottimizzare la SEO ed i loro report a fine scansione era sempre lo stesso: il sito non è ottimizzato per questa parola chiave. Guarda caso questi siti sono li in prima pagina, perché? Semplicemente perché rispondono all’esigenza del lettore.

Ottimizzazione SEO

C’è un’ottimizzazione SEO di base che è importante verificare sia presente nel proprio sito web quale: ottimizzare le immagini inserendo una descrizione, ottimizzare i titoli ed altri piccoli accorgimenti che possono influire sul posizionamento del tuo sito web.

In ogni caso comunque l’intento primario deve essere quello di scrivere per i tuoi lettori e creare contenuti esaustivi in modo che il lettore si soffermi a leggere tutto il contenuto e possa trarne vantaggio.

Prezzi folli degli strumenti SEO

Sei disposto ad investire una somma così alta per poter analizzare il tuo sito? Se hai voglia di spendere 100 euro al mese paga allora le campagne pubblicitarie di Google, almeno hai la sicurezza di essere primo ????.

Questo consiglio non è solo uno scherzo, crea un ottimo sito web e, mentre aspetti che i motori di ricerca posizionino il tuo sito, investi nella pubblicità. Non buttare via soldi in strumenti che svolgono analisi su analisi che non portano a nulla.

Opzioni di investimento

Come hai letto sopra, se puoi investire 100 euro o più mensili, fallo nelle campagne pubblicitarie almeno avrai la sicurezza di un risultato.

Ti darò anche un altro suggerimento: se proprio la SEO non ti entra in testa, paga uno scrittore di contenuti SEO che provvederà ad ottimizzare i tuoi testi. Nel web ci sono persone specializzate in questo compito ed i loro prezzi sono molto contenuti, invece di pagare per delle analisi riuscirai -con lo stesso prezzo- a ricevere in cambio 5 articoli ben scritti che rimarranno di tua proprietà e sicuramente ti porteranno dei risultati tangibili.

Ti spiego a cosa devi prestare attenzione

Ti invito a leggere il mio articolo per essere in grado tu stesso di partire con il piede giusto e ottimizzare il tuo sito. In questo modo potrai fare a meno dell’ausilio di strumenti SEO che potrebbero peggiorare il tuo posizionamento nei motori di ricerca e confonderti con delle regole che Google, per altro, non apprezza.

Conclusione

Come hai potuto leggere, ti ho sconsigliato di usare gli strumenti SEO in quanto trovo che facciano più male che bene alla tua SEO perché rischiano di confondere un utente novizio.

L’investimento che occorre affrontare per utilizzare questi prodotti lo trovo inadeguato in quanto, se scrivi contenuti di qualità e ti attieni alle poche regole SEO (che ti ho mostrato nell’articolo collegato), i motori di ricerca ti premieranno ugualmente.

Default image
Gregorio
Guide-web è stato realizzato per dare assistenza alle persone che intendono realizzare il proprio sito web in autonomia. All'interno di questo blog troverete le sezioni Guide WordPress, Guide SEO e Piattaforme Web ricche di guide pratiche; è possibile anche ricevere assistenza tecnica per il proprio sito web.
Articles: 217

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Leave a Reply